viaggi tour nel mondo

Tour GIAPPONE a 360° LGBT

tour in giappone   Il Giappone è tradizione e modernità, case basse sparse per strette stradine e immensi quartieri popolati da grattacieli, il fascino senza tempo dei templi buddhisti di Kyoto ed il lusso di Tokyo con i suoi quartieri dello shopping, la pace delle cascate ed il ritmo convulso della vita nella capitale. In questo tour andremo a 100 all’ora per poi rallentare, fermandoci a contemplare culture e tradizioni, per poi rituffarci ancora una volta nella frenesia. Le nostre partenze di gruppo, nate in collaborazione con WEROAD, sono heterofriendly, cioè NATE PER PARTECIPANTI GAY E LESBO, ma accettiamo anche gli amici e le persone estremamente open mind! I nostri coordiantori sapranno rendere questo viaggio unico e magico..e quale miglior occasione per conoscere nuovi amici?   Giorno 1 – Benvenuti in Giappone  Check-in. I voli aerei da/per l’Italia non sono inclusi nel pacchetto, così potrai decidere da quale aeroporto partire, a che ora e con la compagnia aerea che preferisci… Questo per darti la massima libertà di scelta . Check-in in hotel a Tokyo e cena di benvenuto. Cena di benvenuto inclusa nella quota viaggio. viaggio giappone Giorno 2 – Fuji  Il Monte Divino: Partiamo prestissimo e che la nostra avventura abbia inizio! Il Monte Fuji è la montagna più alta del Paese, con i suoi 3776 metri che con la regione dei Cinque Laghi ci offre uno spettacolo senza eguali: grotte, cascate, altipiani e laghi. Ora per godere appieno di tutta questa meravigliosa natura, rimaniamo nelle vicinanze… possiamo ammirare una nave pirata sul Lago Ashi e di Hakone, fare un giro su di un trenino turistico, andare alla città di Fuji-Yoshidail per vedere il Santuario di Fuji Senge. Serata giapponese: Stasera rilassiamo i muscoli e svuotiamo la mente… Trascorriamo la notte in un ryokan o in una struttura comoda a raggiungere un ryokan con onsen, al nostro arrivo, ci danno un paio di geta (zoccoli) e un kimono di cotone, che sarà l’unico indumento che indosseremo per la serata. Ora che siamo entrati a pieno nell’atmosfera tipica, possiamo immergerci nella vasca, lentamente perché l’acqua è decisamente calda… assaporare una cena tipica giapponese ed infine, dormire sul futon steso sui tatami, proprio come dei veri Giapponesi! (Trasporti e ingressi inclusi nella cassa comune) viaggio fuji Giorno 3 – Verso Kyoto: proviamo lo Shinkansen  L’alta velocità giapponese: Anche oggi la partenza è prevista di buon mattino… destinazione Kyoto! Viaggeremo a bordo dei famosi “treni proiettile” della rete ferroviaria giapponese che arrivano a superare anche i 400 km/h. Saranno più puntuali dei nostri!? 🙂 Kawaramachi: Nel primo pomeriggio arriviamo a Kyoto: oggettivamente la più bella città del Giappone. Perdersi fra le strette vie del centro è parte della magia, in particolare nella zona di Kawaramachi, rinomata per i numerosissimi negozi e ristoranti che la popolano… Ed ora andiamo a vedere il Nishiki Market dove ci sono centinaia di bancarelle di cucina nipponica, sushi, street food, pesce fresco di tutti i tipi, dolci, varietà particolari di tè, prodotti a base di riso e di soia… ora per noi è proprio giunto il momento di assaggiare qualche leccornia! Con l’arrivo della sera, che ne dite di andare alla ricerca di qualche Gisha da fotografare nel quartiere storico di Gion? (Japan Rail Pass incluso nella quota. Altri trasporti e ingressi inclusi nella cassa comune.) Giorno 4 – Kyoto  A spasso per la città: Questa città è quella che meglio rappresenta il Giappone, che si collega maggiormente al suo immaginario fatto di geishe, templi e buona cucina. Possiamo lasciarci affascinare da ben 17 siti UNESCO e oltre 700 templi shintoisti… ma tranquilli, ne visitiamo solo alcuni  tra cui il Santuario di Fushimi Inari e il tempio di Kiyomizuradeira. (Japan Rail Pass incluso nella quota. Altri trasporti e ingressi inclusi nella cassa comune) viaggio kyoto Giorno 5 – Kyoto: la giornata si tinge di verde  La foresta di bambù: Passiamo la nostra mattinata ad Arashiyama, quartiere celeberrimo per la sua mastodontica foresta di bambù, set cinematografico del famosissimo film “La Tigre e il Dragone”. Il ponte Togetsukyo ci introduce in questo luogo incantato, costituito da numerosi templi, tra cui il Tenryuji Temple, uno dei cinque grandi templi Zen di Kyoto. Relax o shopping? Kyoto, un po’ come la nostra Firenze, è la culla, non solo della cultura, ma anche dell’artigianato e del “buon vivere” giapponese. Ad ognuno la libertà di scegliere come spendere il pomeriggio: shopping, relax in una onsen o ancora templi… a cena i racconti! Geisha sì/no? Kyoto è la loro capitale, ad ogni angolo ci sarà qualcuno che cercherà di venderti il biglietto per un loro spettacolo, personalmente come Travelgay lo sconsigliamo perché molto costoso e purtroppo ormai non autentico e, sempre a nostro giudizio, non all’altezza delle aspettative. (Japan Rail Pass incluso nella quota. Altri trasporti e ingressi inclusi nella cassa comune) Giorno 6 – Nara  Le sette meraviglie: È la prima capitale storica del Giappone, una città relativamente piccola che riusciamo a visitare in giornata. All’interno del Nara-koen vivono in libertà oltre 1200 cervi, considerati messaggeri degli dei e per questo protetti come Patrimonio Nazionale. Visitiamo inoltre il Daibatsu-den, l’edificio in legno più grande del mondo al cui interno è visibile il Grande Buddha di oltre 17 metri; il Tempio di Kofukuji; la Casa del Tesoro Nazionale; il Grande Santuario Kasuga, famoso santuario shintoista del Giappone; Il Tempio di Horyuji, il più antico del Paese e il Tempio di Todaiji che ospita il più celebre tra i monumenti della città: il Grande Budda di Nara. E anche oggi ci tocca fare un sacco di selfie di gruppo . Kobe: Dopo la visita al castello, saltando Osaka che non ha nulla di diverso dalla capitale che ci aspetta alla fine del viaggio, ci allontaniamo di una trentina di km dal centro, per andare a Kobe, alla ricerca delle origini della bevanda alcolica per eccellenza del Giappone, il sake! Visitiamo quindi il museo ed antica birreria di sake, Sawanotsuru, e poi… facciamo un assaggino anche noi . (Japan Rail Pass incluso nella quota. Altri trasporti e ingressi inclusi nella cassa comune) viaggio nara Giorno 7 – Himeji e Okayama  Castello di Himeji: La prima tappa della giornata è prevista ad Himeji, cittadina molto bella e famosa soprattutto per il suo imponente castello. Costruito più di quattrocento anni fa e rimasto fortunatamente illeso durante i bombardamenti subiti nel corso della seconda guerra mondiale, presenta i caratteristici tetti a pagoda, e svetta fiero verso il cielo. E anche per oggi sarà come essere dentro un film! Okayama: Nel primissimo pomeriggio ci spostiamo a Okayama, obiettivo uno dei tre più famosi giardini del Giappone, quello di Korakuen. 14 ettari costellati da antiche case del tè, grandi prati, cascate, boschi e verdi colline. Ma la bellezza non si ferma qui: visitermo anche il Saijo Inari, un tempio con un grandioso portale Torii all’ingresso, dove, durante l’anno, si celebrano riti per allontanare gli spiriti maligni… La cultura giapponese non finisce mai di stupire! (Japan Rail Pass incluso nella quota. Altri trasporti e ingressi inclusi nella cassa comune.) Giorno 8 – Hiroshima: storia e spiritualità  Hiroshima: 6 agosto 1945: la città di Hiroshima viene distrutta dalla prima bomba nucleare sganciata dall’uomo. La visita del Memorial Park, accompagnati da reduci o parenti dei reduci che come volontari raccontano questa pagina buia della storia, è un’esperienza che tocca l’animo nel profondo. E’ impossibile non collegare quanto fatto ad Hiroshima e quanto si vede purtroppo ancora oggi al telegiornale. Miyajima: A soli 10 minuti di traghetto, arriviamo sulla spirituale ”isola dei santuari”, famosa per il suo gigantesco “Tori” affacciato sull’acqua. Netto è il contrasto tra la morte vista a Hiroshima e la pace di quest’isola, del suo parco Momijidani e del suo tempio buddista Daisho-in. Ed ora, dopo questa intensa giornata, andiamo a farci una bella scorpacciata di ostriche e poi assaggiamo il dolce tipico della zona, composto da fagioli rossi, miele, uova, zucchero e farina di grano. (Japan Rail Pass incluso nella quota. Altri trasporti e ingressi inclusi nella cassa comune.)  viaggio Himeji e Okayama Giorno 9 – Si ritorna a Tokyo  Tokyo: Partiamo prestissimo con un treno super veloce in direzione Tokyo!!! È una megalopoli dalle mille facce, ogni quartiere ha la sua identità ben precisa e noi cerchiamo di vederne il più possibile. Asakusa: È il cuore dell’antica Tokyo, per gli amici “Edo” , qui ci possiamo immergere nella cultura storica della città… iniziamo dal tempio Senso-ji con la sua pagoda a cinque piani e poi le colorate bancarelle e i piccoli negozi di artigianato. Come ciliegina sulla torta, esprimiamo un desiderio con un omikuji, il biglietto della fortuna giapponese. Ueno: Dopo pranzo ci spostiamo nella zona di Ueno. Questo è il quartiere “popolare” di Tokyo, un immenso parco che ospita musei, templi, santuari e uno zoo, ma un tocco di fascino più è dato dai molti alberi di ciliegio sotto i quali, durante i mesi della fioritura, si popola di persone che vengono qui a bere e mangiare. Possiamo, se ci va, fare un tranquillo giretto in barca a remi e godere del paesaggio. Da Yanaka a Shinjuku: Con una passeggiata nel quartiere di Yanaka, rimasto intatto in quanto una delle poche zone a non aver subito bombardamenti durante la Seconda Guerra mondiale, torneremo a Shinjuku per cenare e magari unirci a qualche “local” per fare due risate in uno dei tanti bar della zona. (Japan Rail Pass incluso nella quota. Altri trasporti e ingressi inclusi nella cassa comune.) Giorno 10 – Ancora Tokyo  Mercato del tonno: Un must della capitale giapponese ma che prevede la sveglia all’alba. per i più volenterosi in premio un sushi che non vi dimenticherete con facilità! Harajuku: È il quartiere dello street fashion di Tokyo. Qui nascono le tendenze e le mode più assurde come quella delle Gothic Lolita e delle Ganguro… dai proviamo qualche capo di abbigliamento e… mi raccomando, fotocamera alla mano . Dopo questo carico di risate, siamo pronti per ammirare il parco Yoyogi; il Meiji-Jingu, tempio shintoista dedicato all’Imperatore e Takeshita-dori, una strada ricca di negozi, il luogo perfetto per gli amanti dello shopping! Shibuya: Dopo pranzo ci sposteremo nella zona di Shibuya. Un quartiere vivo e…stracolmo di gente, nel vero senso della parola. Non è un caso infatti, che qui ci sia l’incrocio più famoso del mondo con l’attraversamento pedonale più trafficato. Due risate in ottima compagnia: Ed ora tutti pronti per la cena di arrivederci!!! Ma non finisce qui, è da tutta la vacanza che desideriamo farlo… è giunto ora il momento di farlo, per chiudere in bellezza ci cimentiamo in un divertente karaoke giapponese. Trasporti e ingressi inclusi nella cassa comune. Giorno 11 – Si torna a casa  Check-out e saluti: Purtroppo è giunto il momento del rientro a casa…. Ora siamo sicuramente più ricchi nel cuore e nello spirito .

Uno specialista al tuo servizio

Ti consiglieremo e ti aiuteremo in ogni momento.

E-mail: info@newproget.it

Telefono: +39 0123 32 06 38